Parigi, Roma e Genova omaggiano la messicana Frida Kahlo

Frida Kahlo
Parigi, Roma e Genova omaggiano la messicana Frida Kahlo 4.29/5 (85.71%) 7 votes

A Roma, nelle scuderie del quirinale dal 20 marzo al 31 agosto, e a Genova, a Palazzo Ducale dal 20 settembre al 15 febbraio 2015.

Frida Kahlo, dipinto del 1944 Frida Kahlo, dipinto del 1933 Frida Kahlo, un olio del 1939 Frida Kahlo Frida Kahlo in un autoritratto Frida Kahlo, un autoritratto

Frida Kahlo - imageFrida Kahlo, l'eros e il dolore in forma di quadro, una donna che ha lottato contro il dolore, grazie alla sua passione per la vita, l'amore e la storia politica del suo caro Messico. La mostra romana indaga Frida Kahlo e il suo rapporto con i movimenti artistici dell'epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale; la mostra genovese, dal titolo 'Frida Kahlo e Diego Rivera' segue il percorso della prima mostra al centro del quale sarà sempre il rapporto con il marito e artista Diego Rivera, un omone alto e corpulento, opposto a lei, esile e minuta.

 

La pittrice viene considerata l'icona dell'avanguardia della cultura messicana del Novecento, nonché l'antesignana del movimento femminista. Era infatti dichiaratamente bisessuale, non nascondeva le sue relazioni amorose e la sua malattia, ma lottava continuamente contro il dolore. Veniva, infatti, così descritta dalla critica d'arte americana Hayden Herrera, nella celebre biografia del 1983: «Quasi bella, aveva lievi difetti che ne aumentavano il magnetismo. Le sopracciglia formavano una linea continua che le attraversava la fronte e la bocca sensuale era sormontata dall'ombra dei baffi. Chi l'ha conosciuta bene sostiene che l'intelligenza e lo humour di Frida le brillavano negli occhi e che erano proprio gli occhi a rivelarne lo stato d'animo: divoranti, capaci di incantare, oppure scettici e in grado di annientare. Quando rideva era con carcajadas, uno scroscio di risa profondo e contagioso che poteva nascere sia dal divertimento sia come riconoscimento fatalistico dell'assurdità del dolore». Amante della pittura floreale e di uccelli, Frida Kahlo è stata omaggiata con 'Frida et moi', un'esposizione-laboratorio d'artista dedicata ai bambini dai 5 ai 10 anni nella Galerie des enfants al Centre Pompidou di Parigi, in corso dal 19 ottobre 2013 al 17 marzo 2014. La curatrice delle due mostre italiane è Helga Prignitz-Poda, accreditata studiosa dell'opera dell'artista e curatrice del catalogo delle due mostre, edito da Electa.

Per saperne di più

 

Riflettori su

Related Posts

Ludovico Pratesi, l’arte è il nostro Dna

Commenti disabilitati su Ludovico Pratesi, l’arte è il nostro Dna

Stromae in concerto, anche in Italia!

Commenti disabilitati su Stromae in concerto, anche in Italia!

Gregorio Fogliani e il brevetto per il sistema di smaterializzazione ottenuto da Paybay

Commenti disabilitati su Gregorio Fogliani e il brevetto per il sistema di smaterializzazione ottenuto da Paybay

Parajumpers, il marchio d’abbigliamento con la sede inaugurata nella città di Segusino

Commenti disabilitati su Parajumpers, il marchio d’abbigliamento con la sede inaugurata nella città di Segusino

Il Centro Pompidou annuncia l’apertura di una nuova sede a Jersey City

Commenti disabilitati su Il Centro Pompidou annuncia l’apertura di una nuova sede a Jersey City

Parajumpers jakkerer synonymt med motstand og varighet

Commenti disabilitati su Parajumpers jakkerer synonymt med motstand og varighet

Andrea Mascetti alla presentazione del Catalogo su Sangregorio: “Un grandissimo maestro”

Commenti disabilitati su Andrea Mascetti alla presentazione del Catalogo su Sangregorio: “Un grandissimo maestro”

Helga de Alvear, il museo d’arte contemporanea di Cáceres

Commenti disabilitati su Helga de Alvear, il museo d’arte contemporanea di Cáceres

Create Account



Log In Your Account