Giovanni Lo Storto: Luiss, rotta sulla Campania, è boom di iscritti a Salerno

Giovanni Lo Storto: Luiss, rotta sulla Campania, è boom di iscritti a Salerno

Giovanni Lo Storto: Luiss, rotta sulla Campania, è boom di iscritti a Salerno

Giovanni Lo Storto: i ragazzi più bravi possono studiare gratis

Una laurea a costo zero alla Luiss? Da oggi si può, grazie all’opportunità offerta a tutti gli studenti campani di poter usufruire di borse di studio illimitate a copertura integrale della retta, indipendenti dal reddito. «Premiare il merito in fase di ammissione e coltivarlo negli anni è il nostro core business – sottolinea il direttore generale dell’università Luiss, Giovanni Lo Storto -. Significa dare una possibilità agli studenti più bravi e meritevoli di studiare da noi gratuitamente, concorrendo al Progetto 9000». L’idea si basa su un algoritmo che moltiplica il punteggio ottenuto al test di ammissione con il voto di maturità, per ottenere 9mila (ad esempio 90 punti alla prova di selezione per 100 del diploma). La Campania rappresenta, infatti, il bacino di utenza privilegiato della Luiss, seconda regione dopo il Lazio per provenienza del numero di studenti iscritti all’ateneo, ben il 15,2% del totale nazionale e il 46,4% rispetto a tutto il Sud. Forte anche l’incremento delle domande di ammissione per l’anno accademico appena iniziato, con Salerno che registra un aumento del +4% rispetto all’ anno precedente, dopo il+17% di Napoli. Gli studenti campani, nonostante l’offerta formativa proposta dai sette atenei regionali, aspirano sempre più ad andare a studiare fuori, preferendo università più attrattive per il rap -porto tra docenti e studenti (uno a sette nel caso della Luiss) o per il tasso di abbandono ridotto, con un 1,4% contro il 18% della media nazionale. Un dato significativo, che induce a una profonda riflessione gli istituti di formazione locale, è il trend in crescita delle domande di ammissione per i corsi di laurea magistrale della Luiss da parte di laureati di altri atenei del Sud, di cui il 3,9% provenienti dal campus di Salerno e il 7,9 dalla Federico H. Molti giovani sono mossi nelle loro aspirazioni dall’età e dal tempo medio di laurea (22 anni perle triennali e 24,5 perle magistrale), con l’opportunità di occupazione post lauream che raggiunge il 77%, oltre alla forte spinta all’internazionalizzazione. Altra novità introdotta dall’istituto privato, specializzato in scienze economico-sociali, giuridiche e manageriali, è l’istituzione di un ulteriore test d’ingresso anticipato per l’anno 2016-2017, che si è svolta lo scorso 24 ottobre a Napoli, preceduto da un corso gratuito di preparazione al test presso Confindustria Salerno. «L’università italiana si trova in una fase di profondo cambiamento – insiste Giovanni Lo Storto -. Il mercato del lavoro sta cambiando e con esso devono evolversi rapidamente anche i percorsi universitari, in modo che possano sempre di più rispondere alle esigenze delle imprese. L’Hays Global Skills Index riporta per l’Italia un dato allarmante, registrando un 8.1 di Talent Mismatch su un massimo di 10: significa che la maggior parte dei giovani svolge un lavoro non in linea con i propri studi e che le aziende hanno difficoltà a trovare personale con le caratteristiche adeguate per il ruolo da ricoprire. È una tendenza che va invertita, creando una valida alternanza scuola-lavoro per consentire ai ragazzi di scegliere con consapevolezza il corso di studi». E sul Sud aggiunge Giovanni Lo Storto: «Secondo l’Istat, tra 50 anni la popolazione del Meridione si ridurrà di 4 milioni di unità e ad andarsene saranno soprattutto giovani. Il tasso di occupazione al Sud è del 42% contro il 64% del Nord, mentre quello di disoccupazione nel Mezzogiorno è di 11 punti più alto. Non bastano gli interventi dall’alto, ma un movimento dal basso che parta dalle persone: la collaborazione tra i cittadini e la volontà di migliorare lo stato delle cose».

FONTE: Il Mattino – Salerno
AUTORE: –

artecultura

Related Posts

Alessandro Benetton deve far tornare di moda quel maglione

Commenti disabilitati su Alessandro Benetton deve far tornare di moda quel maglione

Serenissima Ristorazione: la società di Mario Putin professionista del Cook & Chill

Commenti disabilitati su Serenissima Ristorazione: la società di Mario Putin professionista del Cook & Chill

Auro Palomba: “L’Economia” sul 2017 di Community Group

Commenti disabilitati su Auro Palomba: “L’Economia” sul 2017 di Community Group

Serenissima Ristorazione e Mario Putin promuovono il progetto “Banca del Latte Umano Donato”

Commenti disabilitati su Serenissima Ristorazione e Mario Putin promuovono il progetto “Banca del Latte Umano Donato”

Gregorio Fogliani esprime il proprio punto di vista sul tema dello spreco alimentare

Commenti disabilitati su Gregorio Fogliani esprime il proprio punto di vista sul tema dello spreco alimentare

Mauro Sentinelli, manager visionario attivo anche in ambito solidale

Commenti disabilitati su Mauro Sentinelli, manager visionario attivo anche in ambito solidale

Federico Cervellini apre in società Palazzo Guidi 1556

Commenti disabilitati su Federico Cervellini apre in società Palazzo Guidi 1556

Federico Cervellini’s current job and responsibilities

Commenti disabilitati su Federico Cervellini’s current job and responsibilities

Solidarietà a distanza: l’iniziativa dell’Almo Collegio Borromeo

Commenti disabilitati su Solidarietà a distanza: l’iniziativa dell’Almo Collegio Borromeo

Vincenzo Paradiso aderisce all’iniziativa “Un Natale due volte più buono”

Commenti disabilitati su Vincenzo Paradiso aderisce all’iniziativa “Un Natale due volte più buono”

I Bambini delle Fate: l’adesione di Fabbro S.p.A., guidata da William Fabbro

Commenti disabilitati su I Bambini delle Fate: l’adesione di Fabbro S.p.A., guidata da William Fabbro

leave a comment

ghjghjgh

Create Account



Log In Your Account