Un’iniziativa promossa da Fondazione Giovani Leoni ETS IL METODO FELDENKRAIS: UN SEMINARIO ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA INSIEME ALLA DOCENTE EILAT ALMAGOR ED AL PROF. STEFANO MASIERO

Un seminario dedicato all'”approccio dolce” proposto dal metodo di auto-apprendimento per i bimbi affetti da paralisi cerebrale infantile e altri disturbi neurologici e genetici

Padova, xx ottobre 2019 – Si terrà martedì 15 ottobre, dalle ore 13.00 alle 14.30, presso l’Aula Morgagni del Policlinico Universitario di Padova, il seminario «Working with children with special needs using the Feldenkrais method of Awareness Through Movement and Functional Integration» tenuto da Eilat Almagor, docente di Metodo Feldenkrais di fama internazionale.

L’evento è presentato dalla Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa Università degli Studi di Padova, diretta dal prof. Stefano Masiero, ed è promosso da Fondazione Giovani Leoni ETS.

Il seminario – che sarà tradotto in simultanea in lingua italiana – è aperto al pubblico e costituisce un’occasione importante per parlare dell’innovativo Metodo Feldenkrais, un processo di auto-apprendimento individuale basato su una stretta integrazione tra movimenti, sensazioni, sentimenti e pensiero che ha come fine il funzionamento efficiente del corpo umano ottenuto attraverso gli impulsi ricevuti dal sistema nervoso. Il Metodo Feldenkrais è stato ideato nel 1949 da Moshé Feldenkrais, considerato in tutto il mondo tra i più esperti trainer nel trattamento dei bambini affetti da paralisi celebrale infantile, ma anche di coloro che mostrano disturbi quali stroke, autismo, deficit dell’attenzione (ADHD) o sindromi genetiche, adulti colpiti da ictus o con problemi legati alla postura e all’equilibrio. Il Metodo, caratterizzato da un approccio dolce e delicato, si basa sul concetto di neuro plasticità e aiuta il cervello a creare nuove connessioni e a imparare spontaneamente partendo dalle abilità presenti.

L’appuntamento è promosso dalla Fondazione Giovani Leoni ETS, creata da Christian e David Barzazi, fondatori di Gruppo Green Power e rispettivamente papà e zio di Riccardo, un bambino italiano colpito da paralisi cerebrale infantile che, grazie al Metodo Feldenkrais, sta ottenendo grandi risultati nella gestione della propria malattia. La paralisi cerebrale infantile colpisce circa un bambino ogni 500 nati e in Italia sono oggi 50.000 i bimbi affetti da questa patologia, con 2.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno. Chi è colpito dalla paralisi cerebrale ha difficoltà a camminare, nei casi più gravi si muove in carrozzina, ha un uso difficoltoso delle mani e spesso presenta problemi quali dolore, deficit di linguaggio, intellettivi e neuropsicologici, epilessia.

Nel contesto del Metodo Feldenkrais, i genitori – adeguatamente formati e sempre assistiti dai professionisti – possono avere un ruolo chiave nell’aiutare i bambini a eseguire gli esercizi e i movimenti utili a recuperare o migliorare funzionalità mai acquisite, danneggiate o perse per cause diverse. Il Metodo si applica con successo anche in altre situazioni meno gravi, in quanto consente di ridurre o evitare dolori e malesseri psicofisici, nonché di ristabilire un tono muscolare equilibrato in tutto il corpo.

Grazie al grande lavoro portato avanti da Fondazione Giovani Leoni ETS, lo scorso maggio è stata inaugurata a Pianiga (VE) la prima Clinica Feldenkrais in Italia, attiva presso il Centro Medico Viola della località veneziana.

Fonte Un’iniziativa promossa da Fondazione Giovani Leoni ETS IL METODO FELDENKRAIS: UN SEMINARIO ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA INSIEME ALLA DOCENTE EILAT ALMAGOR ED AL PROF. STEFANO MASIERO su Cultura360.

Cultura360

Related Posts

Innovatori 2021, Andrea Prencipe: bisogna mantenere l’eredità storica dell’educazione ma adattarla al nuovo mondo digitale

Commenti disabilitati su Innovatori 2021, Andrea Prencipe: bisogna mantenere l’eredità storica dell’educazione ma adattarla al nuovo mondo digitale

Tool di e-learning: MyEdu di FME Education in supporto alle lezioni a distanza

Commenti disabilitati su Tool di e-learning: MyEdu di FME Education in supporto alle lezioni a distanza

Luigi Vassallo: “Le prove e gli indizi nel processo tributario”

Commenti disabilitati su Luigi Vassallo: “Le prove e gli indizi nel processo tributario”

Intervista a Carlo Malinconico Castriota Scanderberg, Presidente Fieg

Commenti disabilitati su Intervista a Carlo Malinconico Castriota Scanderberg, Presidente Fieg

Federico Motta Editore: la fotografia di Werner Bischof, tra guerra e mondi lontani

Commenti disabilitati su Federico Motta Editore: la fotografia di Werner Bischof, tra guerra e mondi lontani

Smart learning per smart worker: il processo di apprendimento al tempo del coronavirus

Commenti disabilitati su Smart learning per smart worker: il processo di apprendimento al tempo del coronavirus

Lino Banfi alla LUM di Emanuele Degennaro: incontro con gli studenti

Commenti disabilitati su Lino Banfi alla LUM di Emanuele Degennaro: incontro con gli studenti

Istruzione 4.0: Giovanni Lo Storto, Direttore della Luiss, racconta il nuovo “Rinascimento”

Commenti disabilitati su Istruzione 4.0: Giovanni Lo Storto, Direttore della Luiss, racconta il nuovo “Rinascimento”

Strumenti e-learning gratuiti, “Striscia La Notizia” consiglia la piattaforma di FME Education

Commenti disabilitati su Strumenti e-learning gratuiti, “Striscia La Notizia” consiglia la piattaforma di FME Education

Create Account



Log In Your Account