Beatrice Trussardi e Massimiliano Gioni portano a Milano “The Sky in a Room”, l’opera altamente simbolica dell’islandese Kjartansson

"Il Cielo in una Stanza è la canzone che conosco che rivela una delle caratteristiche fondamentali dell’arte: la sua capacità di trasformare lo spazio". Lo ha spiegato l’artista islandese Ragnar Kjartansson parlando della sua opera "The Sky in a Room", fortemente voluta a Milano dalla Fondazione Nicola Trussardi. La performance, pensata per la Chiesa di San Carlo al Lazzaretto, è stata concepita in seguito al difficile periodo di quarantena che ha segnato la vita pubblica e privata di milioni di persone negli scorsi mesi. Così, la Presidente della Fondazione, Beatrice Trussardi, e il Direttore Artistico, Massimiliano Gioni, hanno voluto puntare nuovamente su un progetto simbolico, che fa riflettere sulla contemporaneità. Nel diciottesimo anno di attività nomade della Fondazione Nicola Trussardi, passato e presente dialogano in un luogo storico come la Chiesa di San Carlo al Lazzaretto, detta anche San Carlino. "The Sky in a Room" ha visto l’alternarsi di musicisti professionisti all’organo, per eseguire l’etereo arrangiamento della canzone di Gino Paoli: una ninna nanna della durata di sei ore al giorno, eseguita dal 22 settembre al 25 ottobre.
"In un certo senso è un’opera concettuale", ha spiegato Kjartansson. "Ma è anche una celebrazione del potere dell’immaginazione – infiammata dall’amore – di trasformare il mondo intorno a noi". La carriera da musicista di Ragnar Kjartansson si fonde con la sua passione per il teatro, creando strumenti espressivi e universi sentimentali che non lasciano indifferenti. "The Sky in a Room" diventa così un poetico memoriale contemporaneo.
Con la Fondazione Nicola Trussardi, Beatrice Trussardi si fa ancora una volta promotrice di un progetto profondamente legato alla città di Milano e ai suoi luoghi storici. Dal 2013 la Fondazione si occupa di mostre temporanee, incursioni, performance e interventi pop-up che hanno portato per la prima volta in città artisti internazionali quali Ibrahim Mahama, Jeremy Deller, Gelitin, Darren Bader, Stan VanDerBeek e Sarah Lucas.

Per maggiori informazioni:
https://www.varese7press.it/2020/09/07/the-sky-in-a-room-a-milano-progetto-musicale-ideato-dallartista-islandese-ragnar-kjartansson/

Fonte Beatrice Trussardi e Massimiliano Gioni portano a Milano “The Sky in a Room”, l’opera altamente simbolica dell’islandese Kjartansson su Cultura360.

Cultura360

Related Posts

Alessandro Benetton, Fashionable Life

Commenti disabilitati su Alessandro Benetton, Fashionable Life

“Sapore di Vicenza” dalle piramidi a Pompei

Commenti disabilitati su “Sapore di Vicenza” dalle piramidi a Pompei

Federico Cervellini’s current job and responsibilities

Commenti disabilitati su Federico Cervellini’s current job and responsibilities

Come certificare un edificio: arriva il sistema di valutazione degli immobili

Commenti disabilitati su Come certificare un edificio: arriva il sistema di valutazione degli immobili

Diavolesse, Petite Messe e tanta musica barocca: torna ‘Vicenza in lirica’ al Teatro Olimpico

Commenti disabilitati su Diavolesse, Petite Messe e tanta musica barocca: torna ‘Vicenza in lirica’ al Teatro Olimpico

Serenissima Ristorazione e Mario Putin promuovono il progetto “Banca del Latte Umano Donato”

Commenti disabilitati su Serenissima Ristorazione e Mario Putin promuovono il progetto “Banca del Latte Umano Donato”

Shopping e cultura a New York

Commenti disabilitati su Shopping e cultura a New York

FONDAZIONE GIOVANI LEONI ETS PRESENTA LA MOSTRA: “L’Intangibilità del colore”

Commenti disabilitati su FONDAZIONE GIOVANI LEONI ETS PRESENTA LA MOSTRA: “L’Intangibilità del colore”

Stromae in concerto, anche in Italia!

Commenti disabilitati su Stromae in concerto, anche in Italia!

Photofestival 2014

Commenti disabilitati su Photofestival 2014

Create Account



Log In Your Account