Accesso, partecipazione e fruizione della cultura: l’esperienza di FME Education

Accesso, partecipazione e fruizione della cultura: l’esperienza di FME Education

Accesso, partecipazione e fruizione della cultura: l’esperienza di FME Education

Il diritto alla cultura esprime per l’individuo la libertà di accedere al patrimonio culturale all’interno della comunità in cui vive. Un diritto che vede riconosciuta sia la libertà di accesso alla cultura, sia quella di condivisione della propria arte e conoscenza: in altri termini, la libertà di fare cultura. “Ognuno ha il diritto di partecipare liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di condividere il progresso scientifico e i suoi benefici”: così stabilisce, infatti, l’articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che pone in evidenza come il diritto di partecipazione alla vita culturale non debba essere determinato dai luoghi d’origine né dalla possibilità di viaggiare. È un principio affermato anche dal rapporto “The role of culture in non-urban areas of the European Union”, nato in seno al progetto “Voices of Culture” organizzato dal Goethe-Institut su commissione delle istituzioni europee.
Il rapporto prende in esame il diritto di accesso, partecipazione e fruizione della cultura nel continente, focalizzandosi in particolare sul ruolo che questa svolge nelle aree di tipologia non urbana. Tale riflessione trova partecipi numerose realtà in Europa, spaziando dalle istituzioni culturali alla società civile, dagli operatori culturali ai cittadini. Come evidenziato nel rapporto, proprio dal dialogo tra questi emergono strade percorribili affinché l’ecosistema culturale sia percepito come un diritto delle comunità e un’opportunità di sviluppo e rilancio. È questo un valore condiviso anche da FME Education, realtà attiva in Italia nel settore culturale ed editoriale. Nata nel 2013 a Milano, la Casa Editrice supporta progetti e iniziative che valorizzano il patrimonio culturale nazionale, nella consapevolezza di come questo sia da intendere per ciò che realmente rappresenta: un settore di primo piano per il Paese, sia per risvolti di tipo sociale che economico e di ripartenza.
Da questo punto di vista, il rapporto invita a considerare tale ecosistema come motore di una rigenerazione su base culturale: un principio supportato dai tanti soggetti attivi nell’ambito delle politiche pubbliche e culturali in Europa. Si tratta di uno spazio che in Italia può trovare ancora potenzialità di crescita, con lo scopo di avvalorare il ruolo sostanziale della cultura nel favorire la coesione e lo sviluppo nelle comunità. Grazie a progetti incentrati sulla qualità e all’esperienza consolidata nel settore, FME Education offre il proprio contributo verso tale direzione, all’interno di un percorso che si pone l’obiettivo di dare slancio alla ricchezza culturale italiana.

artecultura

Related Posts

Rinaldo Ceccano: l’importanza di preservare prodotti tipici e identità culturale di Sezze

Commenti disabilitati su Rinaldo Ceccano: l’importanza di preservare prodotti tipici e identità culturale di Sezze

ADEA: il futuro dell’Africa è nell’istruzione

Commenti disabilitati su ADEA: il futuro dell’Africa è nell’istruzione

La situazione in Ucraina richiama alla memoria i conflitti del Novecento: Federico Motta Editore ripercorre le ostilità del Dopoguerra

Commenti disabilitati su La situazione in Ucraina richiama alla memoria i conflitti del Novecento: Federico Motta Editore ripercorre le ostilità del Dopoguerra

Scuola: Mef, via libera assunzione oltre 53.000 docenti

Commenti disabilitati su Scuola: Mef, via libera assunzione oltre 53.000 docenti

Giovanni Lo Storto: il DG dell’Università Luiss curatore del volume sull’etica digitale

Commenti disabilitati su Giovanni Lo Storto: il DG dell’Università Luiss curatore del volume sull’etica digitale

Relazione del presidente della Fieg Carlo Malinconico: Tutto cambia, cambiamo tutto?

Commenti disabilitati su Relazione del presidente della Fieg Carlo Malinconico: Tutto cambia, cambiamo tutto?

Nel libro di Andrea Prencipe e Massimo Sideri “il metodo Calvino”: gli opposti che fanno luce sul futuro

Commenti disabilitati su Nel libro di Andrea Prencipe e Massimo Sideri “il metodo Calvino”: gli opposti che fanno luce sul futuro

Intervista a Carlo Malinconico Castriota Scanderberg, Presidente Fieg

Commenti disabilitati su Intervista a Carlo Malinconico Castriota Scanderberg, Presidente Fieg

Il fedele ritratto del Novecento nell’opera edita da Federico Motta Editore

Commenti disabilitati su Il fedele ritratto del Novecento nell’opera edita da Federico Motta Editore

Federico Motta Editore illustra il patrimonio culturale e naturalistico italiano

Commenti disabilitati su Federico Motta Editore illustra il patrimonio culturale e naturalistico italiano

leave a comment

sette − 2 =

Create Account



Log In Your Account