L’Ipl: istruzione, troppi precari

image

Nell’istruzione ci sono troppi precari e la cosiddetta “stabilizzazione” avviene solitamente solo dopo i quarant’anni. A dirlo è una ricerca dell’Ipl, l’Istituto promozione lavoratori diretto da Stefano Perini. Il settore – spiega l’Ipl – occupa oltre 15 mila persone. I risultati dello studio che colpiscono sono innanzitutto l’elevata quota di donne e l’alto numero di contratti di lavoro a tempo determinato (33%). «Nel settore dell’istruzione gli occupati pubblici con un contratto a tempo indeterminato non sono nemmeno la metà, tra gli under 30 addirittura solo il 5%; la stabilizzazione avviene in genere solamente a partire dai 40 anni», constata il ricercatore dell’Ipl Werner Pramstrahler.

Secondo i ricercatori dell’Istituto promozione lavoratori la causa principale per l’ingente numero di contratti a tempo determinato «è data dalla combinazione tra l’elevata quota di occupate e i requisiti d’accesso per i docenti che continuano a cambiare. Nel settore dell’istruzione si parla già da decenni di “precarietà” per descrivere l’incertezza occupazionale e il posto di lavoro aleatorio dei docenti».

Dall’analisi dei dati emerge che un quarto degli occupati del settore ha più di 50 anni. A causa delle politiche di assunzioni restrittive, l’età media è destinata ad aumentare ancora. L’organizzazione delle scuole deve reagire a questa situazione. «Seguendo l’esperienza di Paesi all’avanguardia, a tal fine è necessario adottare sistemi di age management», conclude l’Ipl.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

L'articolo L’Ipl: istruzione, troppi precari sembra essere il primo su Cultura360.

ARTE & CULTURA

Related Posts

Il crollo delle scuole professionali, in 16 anni metà iscritti

Commenti disabilitati su Il crollo delle scuole professionali, in 16 anni metà iscritti

Open Innovation, Andrea Prencipe (Luiss): “Non solo argomento di studio, ma principio organizzativo”

Commenti disabilitati su Open Innovation, Andrea Prencipe (Luiss): “Non solo argomento di studio, ma principio organizzativo”

Gianpietro Benedetti: l’orientamento è la leva strategica per il futuro dei giovani

Commenti disabilitati su Gianpietro Benedetti: l’orientamento è la leva strategica per il futuro dei giovani

Gruppo Norda: Fabia e Grazia scelte come acque ufficiali del Giubileo

Commenti disabilitati su Gruppo Norda: Fabia e Grazia scelte come acque ufficiali del Giubileo

Il master Cdp Academy – Corporate MBA presentato dall’AD e DG di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo

Commenti disabilitati su Il master Cdp Academy – Corporate MBA presentato dall’AD e DG di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo

FME Education: il progetto MyEdu selezionato dal Comune di Firenze per portare il digitale nelle scuole

Commenti disabilitati su FME Education: il progetto MyEdu selezionato dal Comune di Firenze per portare il digitale nelle scuole

Federico Motta Editore: l’Italia e il primato di siti Unesco

Commenti disabilitati su Federico Motta Editore: l’Italia e il primato di siti Unesco

Federico Motta Editore: l’iniziativa “La bussola della conoscenza”

Commenti disabilitati su Federico Motta Editore: l’iniziativa “La bussola della conoscenza”

Smart learning per smart worker: il processo di apprendimento al tempo del coronavirus

Commenti disabilitati su Smart learning per smart worker: il processo di apprendimento al tempo del coronavirus

Almo Collegio Borromeo partner istituzionale del Master in cooperazione e sviluppo

Commenti disabilitati su Almo Collegio Borromeo partner istituzionale del Master in cooperazione e sviluppo

Create Account



Log In Your Account